PRENOTA ORA

Ogni anno un numero crescente di viaggiatori cinesi - 120 milioni solo nel 2015 – si mettono in viaggio verso mete lontane. Molti di loro scelgono l’Italia, molto ambita per la sua storia, l’arte, la cucina e per il mito intramontabile dell’Italian way of life, e sono alla ricerca di luoghi e servizi a loro dedicati. Da oggi potranno contare sulle strutture del gruppo Duetorrihotels, leader dell’hotellerie italiana, che hanno ottenuto la “China Outbound Tourism Quality Service Certification”, soddisfacendo una serie di severi parametri e criteri. Si tratta di una certificazione di qualità per l’accoglienza del turista cinese fortemente voluta dall’ente governativo China National Tourism Administration (CNTA) nel 2013. Attualmente il progetto è gestito dalla China Association of Travel Services ed è promossa nel nostro Paese da Italy China Tourism. 
 
Ad entrare nella lista dei più qualificati operatori turistici internazionali sono, il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” di Bologna, unico 5 stelle Lusso dell’Emilia Romagna, il Due Torri Hotel di Verona, 5 stelle e insieme al Majestic parte di The Leading Hotels of the World,  l’Hotel Bernini Palace di Firenze, 5 stelle e l’Hotel Bristol Palace di Genova, 4 stelle Luxury. Si tratta di palazzi di gran pregio, che intrattengono un forte legame con il centro storico che li ospita, custodiscono opere d’arte e di storia che partecipano attivamente alla vivace vita culturale delle più incantevoli città d’arte d’Italia. 
 
La nuova certificazione inaugura, per queste strutture, una corsia preferenziale verso la Cina: il Gruppo Duetorrihotels punta a un segmento di mercato particolare, costituito da giovani manager e professionisti alla ricerca di un’esperienza di viaggio sicura e confortevole, felici di alloggiare in un hotel capace di superare barriere linguistiche e culturali nell’offrire il miglior servizio possibile. L’obiettivo è quello di offrire prodotti diversificati, personalizzati e di alta qualità che corrispondano alle aspettative e alle esigenze del pubblico cinese.